Idee per un San Valentino a Bologna e non solo!

Cari innamorati, gioite o rassegnatevi… è di nuovo San Valentino! Noi vi proponiamo due alternative per festeggiarlo, una low cost e l’altra per renderlo… unico!

Cominciamo dal mattino, la prima cosa da fare al risveglio sarà far trovare un fiore o un bigliettino sul cuscino con un vostro pensiero o perché no, “L’amore non si dice” del bolognese Massimo Vitali. Un libro delizioso, leggero e a suo modo, davvero romantico.Il Resto del Carlino

Lasciate scorrere la giornata e ritrovatevi alla Libreria Ambasciatori alle 17:30 per ascoltare i brani vincitori del concorso “Il libro che ti ha fatto innamorare”. Perché non visitare poi uno dei nostri musei comunali? Il 13 e 14 febbraio in tutti i musei, monumenti e siti archeologici statali presentandosi in due si entrerà pagando un solo biglietto. Infine, non c’è niente di più romantico che una cena a lume di candela tra le mura domestiche.

Idea in più? Preparatela insieme! Scegliete il menù qualche giorno prima, lasciate tutto predisposto e al rientro a casa un grembiule a testa, un buon bicchiere di vino dei nostri colli e buona serata!

Se invece volete strafare, pensate a mete insolite e magari nascondete per la casa indizi per far scoprire la destinazione. Qualche suggerimento? Soggiornate per una romanticissima notte alla Torre Prendiparte a Bologna, una veduta mozzafiato sulla città, nonché l’emozione di un tuffo nel passato sono garantiti. Se volete spingervi un po’ più in là avete mai pensato di trascorrere una notte esclusiva in una camera a picco sul mare in un antico faro? Tante sono le opportunità, ma forse unica è l’eleganza del faro a Capospartivento  in Sardegna, un incanto, un vero sogno.

Se poi per questo San Valentino, il regalo che vi arriverà deve essere portato su un anulare, vi aspettiamo

per organizzare il giorno del Sì!

Di seguito l’articolo pubblicato su Il Resto del Carlino sabato 8 Febbraio 2014

Proposte Hde per San Valentino
Proposte Hde per San Valentino

Palloncini per volare lontano lontano!

Cercando cercando, ho trovato un’idea deliziosa e molto divertente dal blog Brooklin Bride ! Siete pronti??

Occorrente:

https://i1.wp.com/bklynbrideonline.com/wp-content/uploads/2012/02/MATERIALS.jpg

a parte palloncini nastri e forbici, scattatevi delle foto in posizioni strambre immaginandovi appesi ad un gigantesco palloncino!
Ritagliatevi….

 Incollatevi ai fili…..

Et voilà!!!

Fidanzamento d’autunno

Autunno? Tempo di fidanzarsi! Almeno per Chris Nease di Celebrations at home che ci regala queste bellissime idee…

Il design è stato ispirato da croccanti mele rosse e dall’idea di cogliere una mela e cogliere l’amore. La maggior parte dei dettagli decorativi sono fatti a mano con legno, carta, feltro e…mele!

Chris Nease di Celebrations at home  

L’anello tanto atteso…

Il sogno di ogni ragazza è ricevere “L’anello di fidanzamento”

Ognuna di noi pensa come sarà, quando me lo darà, in che modo…… finalmente ci siamo, il grande giorno è arrivato!

La suocera ha un bellissimo anello di famiglia? Allora il vostro lui vi farà cambiare la montatura rendendolo attuale pronto per esservi donato. Nel caso in cui non si abbiano gioielli di famiglia, il nostro amato si recherà in gioielleria, sceglierà alcuni anelli secondo le sue possibilità e li farà tenere da parte, in modo da poter tornare con voi e farvi scegliere ciò che voi preferiate.

Ma quali sono le pietre per un anello di fidanzamento?

La più importante il Brillante e a seguire Perla e Zaffiro, la cosa importante secondo il bon ton è non sembrare mai insoddisfatte per il dono forse troppo modesto o non di vostro gradimento: una Signora capisce le situazioni e le possibilità del suo lui.

Altrettanto buon senso avrà la mamma della fanciulla, la quale nel caso in cui l’anello non sia così importante, farà capire alla figlia che ciò che importa è il gesto e la saggezza di serbare il denaro per gli acquisti della futura casa.

Nell’immagine: Barbie Bulgari per Save the Children progetto “Rewrite the future”.

Il fidanzamento ufficiale secondo il bon ton



Ed eccomi qua, iniziano le mie perle di bon ton!

Suggerimenti, buone maniere, buona educazione e….rispetto delle tradizioni.

Partiamo dal fidanzamento, per poi arrivare al bon ton del matrimonio, all’arte del ricevere e a tutto ciò di cui abbiamo voglia di parlare assieme.

Avete conosciuto l’anima gemella e siete pronte ad affrontare il grande passo?

Allora sarà quello il momento di ufficializzare il vostro fidanzamento e di festeggiare; secondo il bon ton non dovranno trascorrere più di sei mesi fra le due cerimonie, e dovrà essere già stata stabilita la data delle nozze. Saranno i vostri genitori ad organizzare una colazione o un pranzo al quale verranno invitati solo i parenti più stretti alle due famiglie; la tavola verrà decorata con fiori bianchi, come quelli che riceverai dal tuo amato il mattino della festa.

E l’anello? Verrà regalato qualche giorno prima o il mattino stesso e tu potrai ricambiare con un orologio o un paio di gemelli o altro di valore, ma ricordati, non è necessario per te ricambiare!

L’anello di fidanzamento deve essere di brillanti? Antico? Della suocera? Un’altra perla di bon ton ve lo dirà….

A presto!