Centrotavola di Halloween, una zucca molto chic!

Buongiorno!

Anche se non festeggiamo Halloween, ciò non significa che non possiamo approfittare della meraviglia delle zucche decorative, che si prestano perfettamente come centrotavola o quelle più piccole come elementi colorati mischiati a fiori, foglie o dipinte. Oggi un’idea di qualche anno fa di Jenny Steffens su come far diventare una zucca un meraviglioso contenitore per i nostri fiori:

 

Occorrente:

  • una zucca di medie dimensioni e piatta
  • rose arancioni  e fiori a propria scelta che si possano intonare
  • piccolo vaso di vetro
  • spugna da fiorista
  • coltello

 

Posizioniamo il bicchiere sopra la zucca e disegniamo il contorno, poi con un coltello scaviamo intorno e svuotiamo la zucca

 

Posizioniamo il bicchiere con la spugna all’interno della zucca

 

E infine posizioniamo i fiori…con armonia!

 

 

Voilà!

 

Trovate il tutorial completo sul blog di Jenny Steffens!

Buon lavoro!

@laurafecco

 

Annunci

Idee per Halloween: la zucca di Campanellino!

Si, lo so, questa idea è in circolo da un po’, ma è talmente bella che non ho resistito! Non trovate che dia proprio l’idea della magia?? L’idea è di Luis Linares e alla sua pagina ne trovate tantissime altre.

Certamente solo le mani più esperte riescono a realizzarla al meglio ma un  breve tutorial fotografico vi darà di certo una mano. Occorrente:

  • Zucca di medie dimensioni
  • Stancil di Campanellino (lo potete cercare su google images, ecco QUI una carrellata!)
  • Chiodini
  • Trapano di precisione
  • Coltellino/taglierino di precisione

 

 

Innanzitutto pulite la zucca in questo modo: tagliate la zucca dalla parte inferiore cercando di fare un taglio preciso e il più piccolo possibile. Dovrete riuscire a pulire delicatamente l’interno della zucca eliminando i semi e i filamenti.

Passiamo alla parte più “artistica”! Dopo aver scelto la vostra immagine di Campanellino di Peter Pan, stampatela e fermatela  sulla zucca con dei chiodini. (Se volete quella di questa zucca potete scaricarla QUI)

Con un coltellino di precisione iniziate a contornarne i bordi.

Disegnate la scia luminosa per tutta la zucca facendo attenzione a a creare la polvere magica più abbondante vicino a Campanellino e via via sempre più sfumata.

Infine sollevate la zucca ed posizionate una candelina accesa….voilà! La magia è fatta!

 

@laurafecco

Come fare dei semplici segnaposto autunnali!

Buongiorno!

Oggi ho trovato questa idea semplice, ma di grande effetto per realizzare dei segnaposto autunnali, magari facendovi aiutare dai piccoli di casa. Purtroppo il link di Pinterest non mi riporta all’autore, ma l’idea è molto carina e la pubblichiamo ugualmente!

Occorrente:

  • Cartone avana
  • cordoncino bianco
  • ago da lana
  • forbici
  • carta
  • penna

 

Altre ispirazioni? Viene a trovarci su Pinterest!

 

@laurafecco

Sposa bagnata sposa fortunata! Attrezzarsi per i matrimoni sotto la pioggia!

Eh sì, rassegnamoci, piove! Non importa  se abbiamo rinunciato a sposarci in Giugno per essere certi di avere una bella giornata di sole a Luglio, non importa se il nostro abito non prevede un coprispalle e  se il ricevimento sarà in mezzo a un parco o sulla spiaggia….Piove! Sta piovendo e pioverà! Quindi….ci serve un piano B!

E ora più che mai! Ora che davvero l’estate sembra aver cambiato abito, attrezziamoci sempre ad avere tutto il nécessaire nel caso in cui un bell’acquazzone abbia deciso di venire a farci gli auguri proprio il giorno del nostro matrimonio!

Avere pensato ad un piano B ci salverà da inutili ansie e lacrime di disperazione, perché così sapremo che in ogni caso non ci saranno imprevisti a rovinarci la festa!

 

CONSIGLIO N.1

Avete organizzato la cena o il pranzo in un magnifico parco? In riva al mare? Nel mezzo del deserto? Senza aver paura di portarsi sfortuna da soli, pensate sempre (e dico sempre!) a dove poter cenare o pranzare in caso di pioggia (si beh…nel deserto sarebbe un’ipotesi un po’ azzardata…). Se non c’è a disposizione una struttura coperta, pensate ad affittare delle tensostrutture. Pensaci mesi prima e poi le confermerete dieci giorni prima.

CONSIGLIO N2

Ok, il ricevimento sarà sotto una tensostruttura in mezzo al parco. Ottimo! Dove lavorerà il catering? I camerieri potranno servire senza avere in una mano un piatto e nell’altra l’ombrello?? I piatti arriveranno asciutti a tavola o dovrete asciugare il risotto prima di servirlo?

CONSIGLIO N3

Dove suonerà il complesso o il dj? I cavi saranno all’asciutto in caso di pioggia?

CONSIGLIO N4

Trovate dei dettagli super fashion per non rimpiangere troppo il mancato sole!

 

CONSIGLIO N5

Dalle previsioni avete già visto che la pioggia è assicurata? Prendetela in ridere e mandate un Save the date …under the rain!

CONSIGLIO N6

Volete evitare che compaiano un centinaio di ombrelli neri o mezzi rotti e bucati che gli ospiti tireranno fuori dal baule della macchina? Attrezzatevi con degli ombrelli per tutti (beh…magari tutti tutti no…in 2 o 3 ci si sta sotto un ombrello??)

 

 

 

E infine…assicuratevi che qualcuno non faccia trovare tutto bagnato nel caso spuntasse di nuovo il sole!

 

 

….and isn’t it ironic? Don’t you think??

 

Laura

 

25 aprile, 1 maggio…tempo di ponti, tempo di PICNIC!

Sembra, pare, si dice che finalmente il sole sia arrivato e con tutti questi ponti perché non pensare ad un picnic?? A dire il vero io non ho mai fatto un picnic vero e proprio con tanto di “borsa inglese” super attrezzata, tovaglia a quadri rossi e ombrellino per il sole, ma l’idea mi ha sempre entusiasmata! Allora ho iniziato a cercare idee per il web perché magari questa è la volta buona che lo organizzo!

Ah! Già che c’ero ho cercato anche l’etimologia del termine e da wikipedia ho scoperto che: L’etimologia deriva, attraverso la voce inglese picnic, dal termine composto piquenique, che in francese abbina piquer (prendere, rubacchiare, spilluzzicare) all’arcaiconique (piccola cosa di poco valore)[2]. Il termine sembra si sia diffuso a partire dalla fine del XVII secolo e, inizialmente, si riferiva alla frugalità dell’evento, eseguito al di fuori dei riti imposti dal pranzo, composto da pochi e semplici cibi sottratti direttamente alla cucina. (http://it.wikipedia.org/wiki/Picnic

Incominciamo con l’attrezzatura! Una Picnic box per cominciare? Pensata per un matrimonio, ma perfetta riadattata in ogni occasione!

muymolon.com/

 

Thinkgarnish.com

 

Le due bustine di sale e pepe …fantastiche!

thinkgarnish.com

 

Chiaramente non è molto chic presentarsi al picnic con, come si dice da noi “gli scartuzein” nell’alluminio (ossia i panini avvolti nel domopack!) quindi ho cercato qualche idea un po’ più..Shi shi! Su La cousine de Liz trovate queste idee perfette per il vostro picnic, non solo trovate il packaging ma anche le ricette!

Per incominciare un aperitivo a base di vino bianco frizzante e Crème de cassis

lacuisinedeliz.blogspot.it

 

a seguire un primo di pasta fredda!

lacuisinedeliz.blogspot.it

Se invece volete qualcosa di più easy, dal blog di Giallo Zafferano, Il mio saper fare , la ricetta per realizzare questi panini farciti…

Il mio saper fare

sui dolci poi…sbizzariamoci!

Pan di spagna, fragole e yogurt
sweetandsaucyshop.com

 

Questa poi …da mangiare subito! Idea proposta da Bustle Events

bustleevents.blogspot.it

 

Infine qualche idea spot per “picnichisti” evoluti! incominciamo con il tavolo geniale disegnato da Nelson Byrd Woltz Landscape Architects:

thekitchn.com

Le picnic bikes:

(ahimè, autore ignoto!)
(ahimè, autore ignoto!)

 

Infine… per chi proprio non può fare a meno del picnic nemmeno in casa, ecco la soluzione!

Decorazioni uova pasquali!

Tra pochi giorni è Pasqua, evete preparato le uova decorate?? Quest’anno sono terribilmente in ritardo, e visto che non ho ancora prodotto niente, sono andata a sbirciare nel web in caccia di decorazioni originali e divertenti per farmi venire un’ispirazione…e ne ho travate ben più di una!!!

Incominciamo con Daddy Deggster Egg, simpaticissimo! Sul sito Spoonful potete trovare anche le istruzioni per realizzarlo

 

e questi ovetti baffuti? Scovati su bubble.com!

Found on babble.com

Questi tre ovetti sono da invitare alle migliori feste, ma che eleganza!

Ellasinspirations.com

I baffi ho scoperto che vanno molto di moda, qui li troviamo insieme al washi tape in versione black&white

Trendenser.se

 

Angry birds!

 

Qui andiamo a complicarci un pochino la vita se li vogliamo realizzare, ma per le mani più esperte le uova diventano vere tele da dipingere

 

Queste uova sono in vendita su Etsy

…e queste sono da vere artiste. Le trovate su designanddiapers

 

 

Buon lavoro e buone frittate!!!

 

Laura

Message in a bottle…ooops! In a egg!

Message in a bottle...ooops! In a egg!

Oggi ho trovato un’altra idea davvero speciale per Pasqua, “Il messaggio nell’uovo!”
Pensate di allestire una tavola nei tipici colori pastello primaverili e ai vostri ospiti fate trovare una scatolina di cartone come segnaposto.
Preparate per ognuno di loro un messaggio speciale e divertitevi ad aprire le uova insieme prima di pranzo!

Devo subito provare!

Occorrente:

Uova
spillo
tempere
carta e penna
scatola di cartone
nastrini decorativi

Appena pronto vi posto le foto!

Buon lavoro!

Laura

Tempo di decorazioni pasquali!

Ci avviciniamo alla Pasqua ed è tempo di pensare a come decorare la casa! Cercando e cercando ho trovato questo tutorial di Avanti Morocha su come realizzare delle uova di corda deliziose!
La tecnica non è nuova, ma in questa versione è molto divertente e si ottiene un risultato sorprendente!
Occorrente:

Corda
colla vinilica
palloncini piccoli
forbici
portacandela

L’autrice utilizza poi degli uccellini di ceramica, ma credo che sarebbero perfetti anche dei cioccolatini, degli ovetti pasquali, e quello che la vostra fantasia vi suggerisce!

Buon lavoro!

Laura

Idee per un San Valentino a Bologna e non solo!

Cari innamorati, gioite o rassegnatevi… è di nuovo San Valentino! Noi vi proponiamo due alternative per festeggiarlo, una low cost e l’altra per renderlo… unico!

Cominciamo dal mattino, la prima cosa da fare al risveglio sarà far trovare un fiore o un bigliettino sul cuscino con un vostro pensiero o perché no, “L’amore non si dice” del bolognese Massimo Vitali. Un libro delizioso, leggero e a suo modo, davvero romantico.Il Resto del Carlino

Lasciate scorrere la giornata e ritrovatevi alla Libreria Ambasciatori alle 17:30 per ascoltare i brani vincitori del concorso “Il libro che ti ha fatto innamorare”. Perché non visitare poi uno dei nostri musei comunali? Il 13 e 14 febbraio in tutti i musei, monumenti e siti archeologici statali presentandosi in due si entrerà pagando un solo biglietto. Infine, non c’è niente di più romantico che una cena a lume di candela tra le mura domestiche.

Idea in più? Preparatela insieme! Scegliete il menù qualche giorno prima, lasciate tutto predisposto e al rientro a casa un grembiule a testa, un buon bicchiere di vino dei nostri colli e buona serata!

Se invece volete strafare, pensate a mete insolite e magari nascondete per la casa indizi per far scoprire la destinazione. Qualche suggerimento? Soggiornate per una romanticissima notte alla Torre Prendiparte a Bologna, una veduta mozzafiato sulla città, nonché l’emozione di un tuffo nel passato sono garantiti. Se volete spingervi un po’ più in là avete mai pensato di trascorrere una notte esclusiva in una camera a picco sul mare in un antico faro? Tante sono le opportunità, ma forse unica è l’eleganza del faro a Capospartivento  in Sardegna, un incanto, un vero sogno.

Se poi per questo San Valentino, il regalo che vi arriverà deve essere portato su un anulare, vi aspettiamo

per organizzare il giorno del Sì!

Di seguito l’articolo pubblicato su Il Resto del Carlino sabato 8 Febbraio 2014

Proposte Hde per San Valentino
Proposte Hde per San Valentino

Idee per una cresima a Giugno: ciliegie, margherite e campagna.

Giugno è tempo di matrimoni, ma anche di cresime!Per la festa della cresima di Eleonora il tema perfetto non poteva che vedere come protagoniste le meravigliose ciliegie della nostra terra. Un’atmosfera di campagna, tra margherite, grandi ortensie bianche, cassette della frutta e deliziose bomboniere di marmellata, questa volta rossa di fragole! 

Il centrotavola: ciliegie e margherite bianche
Il tableau

Aggiungi didascalia